Robot contro infezioni in corsia, prima volta in Italia


15 Jan 2020 03:47 Rassegna stampa


Un robot a guida autonoma capace di ridurre drasticamente le infezioni negli ospedali, distruggendo i batteri, anche i più resistenti, ed impedendone la riproduzione.

L'innovativo sistema si chiama UVD Robot, progettato e certificato in Danimarca, approdato per la prima volta in Italia ad Ancona.

Il robot, che garantisce una disinfezione al 99,99% con l'emissione di luce UV-C e interagisce con il personale utilizzando indicazioni vocali, verrà presentato in diverse aziende sanitarie delle Marche e delle regioni limitrofe.

Le infezioni ospedaliere rappresentano un problema complesso e sono sempre più spesso causa di decesso.

Il robot, frutto di un lungo studio da parte di Blu Ocean Robotics, è in grado di aprire da solo le porte automatizzate dell'ospedale e prendere l'ascensore tramite wi-fi.

Ad illustrarne le caratteristiche Luca Broglia, tecnico della Nanutech.

Sicuro, affidabile e in grado di eliminare l'errore umano, riesce a distruggere il Dna dei materiali organici - spore batteriche, virus e fungine - agendo in particolare contro il clostridium difficile, le infezioni da MRSA, VRE e norovirus, neutralizzandone la riproduzione".

È stato progettato come attività complementare alla pulizia manuale.

Inserito da segreteria SIDeMaST

Ti è piaciuto questo contenuto?

Approfondimenti

FonteAnsa
Titolo originaleRobot contro infezioni in corsia, prima volta in Italia
AutoriRedazione Ansa
Link fonteLink articolo originale
Argomenti correlati robotica batteri

SIDeMaST è su Facebook

Segui la pagina e diffondi la cultura dermatologica condividendo i contenuti.