Medici in rete per condividere i dati. Risparmi per il Servizio sanitario


29 Oct 2019 01:33 Rassegna stampa


Si chiama CKP (Clinical Knowledge Portal) e promette di mettere ordine nella 'babilonia' dei dati clinici in formato elettronico.

A realizzare la piattaforma è stata l'azienda Dedalus, che lo ha presentato a Roma in una conferenza stampa al ministero della Salute.

Oggi tutti i sistemi utilizzati codificano spesso i dati con nomi diversi, rendendo impossibile la condivisione.

Il portale permetterà ai medici che aderiranno di mettere in comune le informazioni.

Una prima applicazione, su tre malattie infettive (malaria, endocardite e meningite), verrà presentata il 7 ottobre nel convegno ‘The clinical revolution’.

“Il nostro Portale mette in collegamento i modelli utilizzati, riducendo il rischio di interpretazioni errate - afferma Giorgio Moretti, Presidente di Dedalus Holding -.

Il CKP vuole rivoluzionare l'intero processo clinico consentendo di pianificare azioni sul paziente e condividere migliori pratiche”.

Dalla digitalizzazione, ha osservato alla presentazione Claudio Cricelli, Presidente della Società Italiana di Medicina Generale, potrebbero venire grandi risparmi per il Ssn.

“Il nostro Paese investe troppo poco: secondo i dati 2018 dell'Osservatorio Innovazione in Sanità Digitale del Politecnico di Milano, solo un terzo della Gran Bretagna e circa la metà della Francia. Eppure il possibile risparmio è stimato in almeno 6,8 miliardi di euro l'anno per le strutture sanitarie e 7,6 per i cittadini”.

Inserito da segreteria SIDeMaST

Approfondimenti

FonteAnsa
Titolo originaleMedici in rete per condividere i dati. Risparmi per il Servizio sanitario
AutoriRedazione ANSA
Link fonteLink articolo originale

SIDeMaST è su Facebook

Segui la pagina e diffondi la cultura dermatologica condividendo i contenuti.

Ti è piaciuto questo contenuto?