L’assunzione di biotina in dermatologia è sicura


24 Jul 2018 05:30 News


Bianca Maria Piraccini

Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale- DIMES- U.O. Dermatologia, Università di Bologna

E’ in atto un tam tam mediatico di avvertimenti e allarmi da parte di numerosi dermatologi sulla pericolosità della biotina, la cui assunzione modificherebbe l’esito di alcuni esami del sangue, falsandone i risultati. Viene cosi consigliato di sospendere l’assunzione di tale vitamina. Tale allarmismo è del tutto sconsiderato, se consideriamo che la dose di biotina assunta in dermatologia è di 5 mg al giorno.

Da dove parte tutto questo clamore? Le fonti sono 2, e meritano un’attenta lettura.

- Lo scorso Giugno è apparso sul Journal of the American Academy of Dermatology un’articolo scritto dalla Dott.ssa Shari Lipner1 sull’efficacia e la sicurezza della biotina. L’articolo riporta la possibilità che tale vitamina a dosi elevate interferisca con alcuni esami del sangue che usano metodiche di laboratorio basate sul sistema streptavidina-biotina. In particolare, alte dosi di biotina possono falsare i valori ematici di TSH, fT3, fT4, e altri ormoni. E’ quindi suggerita una sospensione di 8 ore dell’assunzione di biotina prima di fare esame del sangue, quando la dose di vitamina assunta è più di 10 mg.

- l’allerta sulla possibilità che la biotina ad alte dosi falsi i valori degli esami del sangue è stato diramato dalla FDA (Food and Drug Administration) Statunitense nel Novembre 2017 ( The FDA Warns that Biotin May Interfere with Lab Tests: FDA Safety Communication ). Si legge: “The FDA is aware of people taking high levels of biotin that would interfere with lab tests. Many dietary supplements promoted for hair, skin, and nail benefits contain biotin levels up to 650 times the recommended daily intake of biotin. Physicians may also be recommending high levels of biotin for patients with certain conditions such as multiple sclerosis (MS). Biotin levels higher than the recommended daily allowance may cause interference with lab tests.” (La FDA è a conoscenza di persone che assumono alti livelli di biotina che interferirebbero con i test di laboratorio. Molti integratori alimentari pubblicizzati per i capelli, la pelle e le unghie contengono livelli di biotina fino a 650 volte l'assunzione giornaliera raccomandata di biotina. Alcuni medici raccomandano alti livelli di biotina ai pazienti con alcune malattie, come la sclerosi multipla. Livelli di biotina superiori alla dose giornaliera raccomandata possono causare interferenze con i test di laboratorio).

La dose giornaliera raccomandata di biotina è la seguente: neonati 5 mcg/die, bambini di età 9-13 anni: 20 mcg/die, 14-18 anni 25 mcg/die, adulti 30 mcg/die4. Nei pazienti con deficit di biotinidasi o deficit di carbossilasi multiple il fabbisogno giornaliero di biotina è 10 volte superiore. La biotina (vitamina B7 o H) come supplemento orale è prescritta in dosi estremamente differenti in varie malattie. E’ assunta a dosi molto alte (300 mg/die), ad esempio, nella sclerosi multipla dove aiuta la remissione dei sintomi legati alla patologia2. Negli Stati Uniti, dove i supplementi alimentari sono estremamente di moda e disponibili senza prescrizione i tutti i drugstore, è comune l’assunzione di alte dosi di biotina, fino a 20 mg al giorno. In Italia, in campo dermatologico, la dose di biotina prescritta per le malattie delle unghie e dei capelli è di 5-10 mg al giorno3-4. Non è quindi questa una dose in grado di alterare l’esito degli esami del sangue, e per l’assunzione di 5 mg al giorno di biotina non vi è necessità di sospensione prima di effettuare il prelievo ematico5.

La biotina è quindi una vitamina sicura, assumibile senza rischi alle dose indicate in dermatologia.

Bibliografia

1) Lipner SR. Rethinking biotin therapy for hair, nail, and skin disorders. J Am Acad Dermatol 2018; 78: 1236-1238.
2) Tourbah A, Lebrun-Frenay C, Edan G, et al. MD1003 (high-dose biotin) for the treatment of progressive multiple sclerosis: a randomised, double-blind, placebo-controlled study. Mult Scler. 2016; 22: 1719-1731
3) Colombo VE, Gerber F, Bronhofer M, Floersheim GL. Treatment of brittle fingernails and onychoschizia with biotin: scanning electron microscopy. J Am Acad Dermatol 1990; 23:1127-1132.
4) Tru?eb, Ralph M. Serum Biotin Levels in Women Complaining of Hair Loss. Int J Trichol 2016, 8: 73–77.
5) Dorizzi RM. Biotina e interferenze nei metodi immunologici; problemi e opportunità. Riv Ital Med Lab 2017; 13: 1-9.

Inserito da segreteria SIDeMaST

Approfondimenti

AutoriBianca Maria Piraccini
Argomenti correlati biotina vitamina

SIDeMaST è su Facebook

Segui la pagina e diffondi la cultura dermatologica condividendo i contenuti.

Ti è piaciuto questo contenuto?