L’infiammazione “nascosta” della psoriasi


15 Oct 2020 08:20 News


L’infiammazione “nascosta” della psoriasi

Se la pelle è guarita completamente dopo che la placca è scomparsa e se nuove placche potranno formarsi in nuove sedi è un interrogativo di tutti i pazienti con psoriasi che si chiedono:

C’è ancora la psoriasi?

C’è ancora, ma non si vede?

Non si vede, ma si può comunque contrastare?

Ciò che c’è e non si vede è nascosto, occulto, non rilevabile. È questo il concetto di infiammazione “sub-clinica”, cioè sotto la soglia di sintomi avvertibili e di segni riconoscibili.

Appare sempre più chiaro dagli studi che la pelle psoriasica, anche in assenza di lesioni, rimanga sempre un po' infiammata, cioè con un livello di infiammazione persistente anche se molto basso. Infatti, molto recentemente un gruppo di immunologi è riuscito a visualizzare l’infiammazione subclinica della psoriasi mostrando l’accumulo nelle aree cutanee infiammate di sostanze fluorescenti iniettate nel sangue.

E’ pertanto importante la pelle psoriasica anche in fase di remissione.

Si stanno studiando delle sostanze da applicare localmente adatte a spegnere completamente tale stato infiammatorio sub clinico, ovvero nascosto.

Scopri la nuova gamma di complementi dermocosmetici per pelle e cuoio capelluto con placche secche e spesse a tendenza psoriasica

Inserito da segreteria SIDeMaST

Ti è piaciuto questo contenuto?

Approfondimenti

Argomenti correlati psoriasi crema

SIDeMaST è su Facebook

Segui la pagina e diffondi la cultura dermatologica condividendo i contenuti.