Nei, esame visivo non sufficiente: un tumore su 10 non è individuato


20 Dec 2018 09:10 Rassegna stampa


Un team di 30 esperti dell’Università di Birmingham ha pubblicato su Cochrane Library una revisione di 104 studi riguardanti i metodi diagnostici per i tumori della pelle. Si passa dall’osservazione a occhio nudo all’utilizzo dell’Intelligenza artificiale, di applicazioni per smartphone e dermatoscopi. L’attività di ricerca è stata finanziata dal National Institute for Health Research (NIHR) inglese.

L’osservazione a occhio nudo dei nei sospetti (forma asimmetrica mutevole nel tempo e bordi irregolari) in un caso su dieci non consente di riconoscere i tumori. Ogni anno migliaia di nei pericolosi non sono individuati a causa di un esame visivo inefficace. I risultati della revisione hanno anche dimostrato che neppure l’utilizzo delle applicazioni che analizzano gli algoritmi di apprendimento automatico per valutare le foto dei nei consente di ottenere dei risultati affidabili.

L’utilizzo dell’Intelligenza artificiale è stato invece associato a un incremento dei falsi positivi e degli interventi di chirurgia non necessari. Secondo gli esperti, il modo migliore per ottenere una diagnosi affidabile è ricorrere alla dermatoscopia, un esame praticato solamente dai dermatologi. Il team dell’Università di Birmingham individua come possibile soluzione la teledermatologia, che consente la valutazione specialistica a distanza di lesioni cutanee mediante l’invio di immagini dermoscopiche.

Per i ricercatori si tratta di un metodo efficacie per aiutare i medici di famiglia a valutare con maggiore accuratezza quali nei sospetti devono essere visti da un dermatologo.

Studi che trattano lo stesso argomento

Artificial intelligence and melanoma diagnosis: ignoring human nature may lead to false predictions

Inserito da segreteria SIDeMaST

Approfondimenti

FonteTg24.sky.it
Titolo originaleNei, esame visivo non sufficiente: un tumore su 10 non è individuato
Link fonteLink articolo originale
Argomenti correlati melanoma neo

SIDeMaST è su Facebook

Segui la pagina e diffondi la cultura dermatologica condividendo i contenuti.

Ti è piaciuto questo contenuto?