Tatuaggi e piercing, è allarme bambini in USA


29 febbraio 2012 - 09:57Rassegna stampa


«Fanno male, meglio non farli» è sempre stato il monito dei dermatologi. Da sempre gli specialisti della pelle li hanno visti come l'anticamera di allergie e infezioni, ora l'American academy of dermatology (Aad) stila le regole per mantenerli sempre come nuovi. In barba agli allarmi dei medici, infatti, la mania di disegnare in modo indelebile sul corpo qualsiasi cosa o trafiggere pelle e cartilagini con monili di ogni genere dilaga fra giovani e meno giovani, contagiando anche i più piccoli, denunciano i membri dell'Aad.

I dermatologi, segnalando un abbassamento dell'età per il primo orecchino e che fra i teenager dilaga la moda dei tatuaggi, permanenti o temporanei all'henné, decidono una nuova strategia per essere ascoltati perché aumentano le reazioni allergiche e le infezioni veicolate da aghi, inchiostri o bijoux. Intanto in Italia le reazioni avverse ai tatuaggi sono in aumento, così come il fenomeno dei disegni sulla pelle, soprattutto tra i maschi e nella fascia d'età 25-40 anni. Nell'ultimo quinquiennio le allergie sono raddoppiate e sono cresciute anche le reazioni causate dai tatuaggi semipermanenti, come quelli a base di henné, secondo uno studio di un pool di esperti dell'Istituto Superiore di Sanità e dell'Istituto Dermatologico San Gallicano di Roma.

E i dermatologi americani, dove la moda dei disegno sulla pelle è sempre più estrema, hanno smesso di essere imperativi e hanno deciso di dare consigli su come avere cura di decori e monili inseriti nella pelle, per prevenire passi falsi. Questo, in estrema sintesi, il pensiero degli oltre diciassettemila membri della storica società di dermatologia statunitense che ha stilato le prime linee guida per genitori, bambini e adulti amanti dei tatoo e orecchini di ogni genere:

  • Per genitori e bambini: orecchini e tatoo, anche temporanei, non sono privi di rischi. Possono scatenare serie reazioni allergiche e lasciare cicatrici indelebili, anche quando effettuati in estrema sicurezza. Ecco perché i medici sconsigliano di farli ai piccoli.
  • Per i bambini: se non vuoi aspettare ancora qualche anno, sappi che non è una buona idea bucare il bordo delle orecchie, oltre il lobo. In questa zona è più facile che si scatenino reazioni e cheloidi (cicatrici in rilievo molto brutte). E non é una buona idea bucare altre parti del corpo, per lo stesso motivo. Non pensare mai di farti da solo, o con l'aiuto di un amico, piercing o tatuaggi perché è troppo rischioso. Con i tuoi genitori, chiedete sempre ad un dermatologo dove recarsi, se proprio non vuoi rinunciare. Una volta fatti, segui alla lettera le indicazioni del dermatologo su come evitare infezioni e allergie.

Inserito da segreteria SIDeMaST

La rassegna stampa contiene articoli di interesse dermatologico tratti da testate nazionali e non intende fornire una revisione critica né essere una fonte di notizie scientificamente validate. Si accettano (e sono bene graditi) commenti da parte dei soci esperti nel settore.

Lascia un commento sul sito e rispondi all'autore

I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dalla segreteria.

Eventi SIDeMaST

Stato iscrizione