Un nuovo test diagnostico aiuta a distinguere la psoriasi dall'eczema


16 agosto 2014 - 06:43Rassegna stampa


Messo a punto da ricercatori tedeschi permette una diagnosi precisa in un giorno, differenziando le due patologie in base alla loro componente genetica

In alcuni pazienti è difficile distinguere fra eczema e psoriasi, entrambe patologie delle pelle infiammatorie e croniche. Finora i dermatologi hanno quindi dovuto basare la loro decisione su quale terapia intraprendere affidandosi alla loro esperienza e all'esame di campioni di tessuto prelevati dai malati. Ma un team di ricercatori tedeschi ha analizzato i processi molecolari che si presentano in tutte e due le malattie e ha scoperto differenze cruciali. I dati raccolti hanno permesso loro di capire per la prima volta il modo in cui si attiva lo sviluppo delle due patologie e di mettere a punto una procedura diagnostica che, in pratica, permette di differenziare con esattezza i due disturbi sulla base di due soli geni.

Un esame fattibile in giornata

«Entrambe le patologie si presentano in modo molto complesso e spesso il loro aspetto varia notevolmente da persona a persona» dice Stefanie Eyerich, che dirige l'Immunologia dell'Helmholtz Zentrum di Monaco di Baviera, fra gli autori della ricerca pubblicata sulla rivista Science Translational Magazine. Per questo gli studiosi hanno analizzato le caratteristiche molecolari presenti in 24 pazienti che soffrivano simultaneamente sia di eczema che di psoriasi e hanno potuto ottenere un quadro dettagliato dello sviluppo che le caratterizza. In questo modo sono riusciti a mettere a punto un test, che è possibile eseguire in giornata, in cui comparando campioni pelle malata e sana di una persona si può avere una diagnosi precisa. Ora intendono fare un passo successivo e, sulla base delle mutazioni genetiche individuate, vorrebbero fare in modo che la procedura possa servire anche per stabilire quale terapia sia più adeguata in ciascuna paziente. «La medicina personalizzata - spiega Kilian Eyerich, della Clinica di Dermatologia all'Università di Monaco - è entrata nella pratica corrente in oncologia, per esempio, per decidere quale trattamento abbia migliori probabilità di successo in base al tipo di tumore che si deve curare. Mentre questo non avviene per le patologie infiammatorie croniche della pelle».

Malattie difficili da curare

Ad oggi non esiste una cura definitiva per la psoriasi, che può però essere tenuta sotto controllo con i molti trattamenti a disposizione. È una malattia non trasmissibile (non è infettiva né contagiosa) che si manifesta come un'infiammazione della pelle, su cui compaiono chiazze rossastre, rotondeggianti, eritematose, sulle quali si formano delle squame argentate. Le lesioni compaiono soprattutto su gomiti, ginocchia, cuoio capelluto, regione lombo-sacrale, mani e piedi, spesso prudono e possono essere dolorose. Ne soffrono circa 125 milioni di persone nel mondo e intorno ai 2,5 milioni di italiani. Un eczema è per definizione una reazione dermica infiammatoria (dermatite) pruriginosa e non contagiosa. Può presentarsi come un insieme di piccole macchie rosse, oppure come gruppi di foruncoli infiammati o anche come placche umide e rilevate. Se è di tipo progressivo la malattia comincia con una piccola macchia rossa e progredisce poi con una serie di macchie più grandi a volte coperte di croste. L'eczema provoca prurito, ma grattarsi determina un peggioramento della situazione, sebbene temporaneamente il paziente possa sentire un senso di sollievo. Anche in questo caso la terapia è complicata: spesso infatti è difficile individuare con precisione i fattori responsabili e, tenendo conto del fatto che la cute dei pazienti è sensibilissima, le cure vanno scelte con attenzione e non devono essere troppo aggressive.

Inserito da segreteria SIDeMaST

La rassegna stampa contiene articoli di interesse dermatologico tratti da testate nazionali e non intende fornire una revisione critica né essere una fonte di notizie scientificamente validate. Si accettano (e sono bene graditi) commenti da parte dei soci esperti nel settore.

Lascia un commento sul sito e rispondi all'autore

I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dalla segreteria.

Eventi SIDeMaST

Stato iscrizione