Un italiano su 2 a rischio scottature


05 luglio 2015 - 14:37Rassegna stampa


Desquamazione, prurito e bruciore le conseguenze maggiori

Con l'estate arrivano le scottature solari: a rischio un italiano su due. Secondo gli esperti di In a Bottle, i vacanzieri "usano abbronzanti al posto dei protettivi, sottovalutano i raggi UV e credono che stare più tempo al sole acceleri la tintarella". I più a rischio sono i bimbi e gli anziani. Le conseguenze delle scottature sono "desquamazione ed esfoliazione della pelle (32%), prurito e bruciore (26%) e colpi di calore (17%)". Importante utilizzare creme protettive, e bere 1,5-2 litri di acqua al giorno per idratarsi.

Inserito da segreteria SIDeMaST

La rassegna stampa contiene articoli di interesse dermatologico tratti da testate nazionali e non intende fornire una revisione critica né essere una fonte di notizie scientificamente validate. Si accettano (e sono bene graditi) commenti da parte dei soci esperti nel settore.

Lascia un commento sul sito e rispondi all'autore

I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dalla segreteria.

Eventi SIDeMaST

Stato iscrizione