Tumore, Fda approva farmaco che utilizza virus herpes modificato


06 novembre 2015 - 12:31Rassegna stampa


Il medicinale ha dato riusultati positivi contro il melanoma. Gli esperti: "Nuova era nella lotta al cancro, ma servono ancora altri test"

L VIRUS dell'herpes per trattare i tumori. Per la prima volta, la Food and Drug Administration (Fda) ha approvato un farmaco che utilizza il virus 'modificatò, colpendo solo le cellule cancerogene, senza toccare quelle 'sanè. La cura, che stimola il sistema immunitario per combattere la malattia, si chiama T-VEC (Talimogene Laherparepvec) e sarà venduta con il nome di Imlygic.

La sperimentazione. Il trattamento è stato testato già all'Istituto della ricerca sul cancro di Londra su 436 persone con melanoma avanzato. Utilizza il virus che causa l'herpes al quale sono stati rimossi due geni, per evitare che infetti le cellule sane. Il 16% dei pazienti sottoposti alla sperimentazione ha registrato una significativa riduzione della dimensione della massa tumorale entro il primo anno e questo miglioramento si è protratto per almeno 6 mesi. Al contrario, solo il 2% dei pazienti non sottoposti a tale trattamento ha registrato un miglioramento equivalente.

Le altre cure. "Sembra che per molti pazienti il T-Vec porti ad una remissione a lungo termine del tumore e, in alcuni casi, alla cura", ha affermato il coautore dello studio Robert Coffin. Ma i ricercatori si aspettano che il nuovo trattamento porti a risultati ancora migliori se sarà combinato all'azione di altre terapie immuno-oncologiche mirate a risvegliare il sistema immunitario. E' ancora presto per parlare di un valido sostituto di chemioterapia e radioterapia, ma gli esperti sono convinti che in futuro potrà diventarlo. Anche perché non presenta gli effetti collaterali, molto pesanti per i pazienti, come, ad esempio , la perdita dei capelli e le nausee, che accompagnano chemio e altri trattamenti.

Virus e malattie. La scienza sta cercando di usare i virus anche per curare altre malattie. Nel corso degli anni sono stati vari i virus modificati geneticamente, inclusi quelli del morbillo e della polio, per combattere diverse forme di tumore come, ad esempio, il cancro al cervello e al seno. Imlygil funziona in due diverse fasi. In un primo momento attacca le cellule malate e in un secondo momento si disperde verso l'esterno per innescare una risposta del sistema immunitario che distrugge le cellule dove si è sviluppato il tumore.

"Servono altri test". "Questo medicinale - spiega il dottor Stephen Russell, ricercatore della Mayo Clinic - e il riconoscimento da parte della Fda rappresenta unna 'pietra miliarè nella ricerca contro il cancro. I virus sono una nuova via per per curare la malattia. Imlygic per ora ha mostrato effetti limitati nelle sperimentazioni, ma al di là del dato si è scoperto che 'riprogrammandò i virus è possibile far sparire completamente il tumore". Ora l'obiettivo - ha aggiunto "e fare altre sperimentazioni e ottenere risultati migliori, per poter potere nel tempo rincunciare alla chemioterapia e alla radioterapia e farle entrare nella storia della medicina".

Inserito da segreteria SIDeMaST

La rassegna stampa contiene articoli di interesse dermatologico tratti da testate nazionali e non intende fornire una revisione critica né essere una fonte di notizie scientificamente validate. Si accettano (e sono bene graditi) commenti da parte dei soci esperti nel settore.

Lascia un commento sul sito e rispondi all'autore

I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dalla segreteria.

Eventi SIDeMaST

Stato iscrizione