Troppi tumori alla pelle: l'Australia vieta le lampade abbronzanti


03 gennaio 2015 - 06:50Rassegna stampa


Dopo i limiti già introdotti negli Usa e in Europa e il divieto di utilizzo in Brasile ora anche l' Australia interviene contro le lampade abbronzanti: il paese con il maggior tasso di tumori della pelle al mondo ne vieterà l'uso a partire dal primo gennaio negli stati del Nuovo Galles del Sud, Victoria, Australia meridionale, Tasmania, Queensland e nel territorio della capitale australiana.

Legame diretto tra lampade e melanoma

Il divieto verrà esteso negli altri stati a breve, riferisce la stampa locale. Il Queensland ha già il triste primato del tasso più elevato al mondo di tumori della pelle e le autorità sanitarie locali non hanno dubbi sul fatto che esista un legame diretto tra l'utilizzo regolare delle cabine per abbronzarsi e il melanoma maligno.

Il numero dei malati

Due australiani su tre, secondo il consiglio australiano per i tumori, si vedranno diagnosticato un tumore alla pelle entro i 70 anni, una percentuale quasi tre volte superiore a quella registrata in Canada, Usa e Regno Unito. Nel 2011 sono morti 2mila australiani per melanoma maligno.

Inserito da segreteria SIDeMaST

La rassegna stampa contiene articoli di interesse dermatologico tratti da testate nazionali e non intende fornire una revisione critica né essere una fonte di notizie scientificamente validate. Si accettano (e sono bene graditi) commenti da parte dei soci esperti nel settore.

Lascia un commento sul sito e rispondi all'autore

I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dalla segreteria.

Eventi SIDeMaST

Stato iscrizione