Sindrome metabolica due volte più frequente nei malati di psoriasi


28 Dec 2010 11:09 Rassegna stampa


Un'altra tegola per chi è malato di psoriasi. Secondo uno studio in corso di pubblicazione su Archives of Dermatology le persone affette da questa patologia presentano molto più frequentemente della popolazione generale la sindrome metabolica. La ricerca ha preso in considerazione i dati di oltre 6500 individui inclusi in un ampio programma di studi americano: la National Health and Nutrition Examination Survey.

In totale il 40 per cento delle persone con psoriasi presentava tutti i segni caratteristici della sindrome metabolica rispetto al 23 per cento del gruppo di controllo. Prese singolarmente, la componente della sindrome metabolica più frequente era l'obesità addominale (presente nel 63 per cento dei casi), seguita da elevati livelli di trigliceridi (44 per cento) e bassi livelli di colesterolo Hdl (34 per cento).

Soltanto il 13 per cento delle persone con psoriasi non presentavano alcun elemento caratteristico della condizione. Una percentuale che era invece del 28 per cento nel gruppo di controllo.

«In conclusione, lo studio condotto su un campione rappresentativo della popolazione adulta americana mostra un raddoppio della prevalenza di sindrome metabolica nelle persone malate di psoriasi, indipendentemente dall'età, dal sesso, dall'etnia e dai livelli di proteina C reattiva», hanno scritto gli autori. «Data l'associazione tra sindrome metabolica e serie complicanze, questa comorbidità deve essere riconosciuta e presa in attenta considerazione quando si ha a che fare con un paziente affetto da psoriasi», hanno concluso.

Inserito da segreteria SIDeMaST

Approfondimenti

FonteQuotidiano Sanità
Link fonteLink articolo originale
Argomenti correlati psoriasi sindrome metabolica

SIDeMaST è su Facebook

Segui la pagina e diffondi la cultura dermatologica condividendo i contenuti.