Ricerca di punta e innovazione bellezza è nelle farmacie


13 maggio 2014 - 09:54Rassegna stampa


Le soluzioni più innovative in ambito beauty si trovano prima nelle farmacie, poi negli altri canali. Le ragioni dipendono dal fatto che, a scandagliare le offerte e a suggerire i consumatori, ci sono medici e farmacisti, un'autorità in materia che influenza direttamente la ricerca e lo sviluppo delle case produttrici. Lo attesta una ricerca condotta da GFK per il Gruppo Cosmetici in farmacia di Cosmetica Italia, associazione nazionale delle imprese cosmetiche , presentata oggi al Cosmofarma, fiera del mondo delle farmacie in corso alla fiera di Bologna fino all'11 maggio.

"Il camice bianco influenza non solo i clienti che cercano consigli e professionalità per i problemi estetici, ma stimola l'innovazione delle industrie che producono cosmetici per le farmacie e che devono puntare ad un elevato livello di specializzazione - spiega Vincenzo Maglione, Presidente Gruppo Cosmetici in farmacia di Cosmetica Italia, associazione nazionale delle imprese cosmetiche. Farmacisti, medici e dermatologi sono determinanti per le scelte d'acquisto in farmacia, risulta dall'indagine GFK. Spiega Maglione: "Il processo di turnover dei cosmetici nelle farmacie è il più rapido e la spinta dipende dall'innovazione.

Nel 2013 il fatturato ha superato i 1.757 milioni di euro e stimiamo una ulteriore ripresa nel 2014. In farmacia si scelgono principalmente i prodotti per il viso, che hanno toccato quota 473 milioni di euro, seguiti dai prodotti per il corpo con un valore di mercato di 444 milioni di euro e dai prodotti per l'igiene, con 257 milioni di euro. Seguono i prodotti cosmetici per capelli con 175 milioni di euro". "La ricerca di punta delle case produttrici è destinata al canale delle farmacie, dove spesso si trovano trattamenti che altrove non ci sono. Mi riferisco a prodotti cosmetici particolari, studiati per pelli sensibili, problemi dermatologici e fasce specifiche di età, dai bambini agli anziani. L'innovazione delle industrie è fondamentale per formule ad alto livello dermatologico, garantite e con ingredienti che si possono usare anche in presenza di patologie, mente si assumono farmaci o che risolvano fenomeni allergici anche dovuti all'uso di altri cosmetici.

Oltre alle categorie di prodotti formulati per le patologie della pelle, come l'acne, la psoriasi e molte altre. Infine adatti per la pelle grassa e l'acne degli adolescenti e alla pulizia e l'emollienza della pelle dei bebè", conclude l'esperto di Cosmetica Italia.

Inserito da segreteria SIDeMaST

La rassegna stampa contiene articoli di interesse dermatologico tratti da testate nazionali e non intende fornire una revisione critica né essere una fonte di notizie scientificamente validate. Si accettano (e sono bene graditi) commenti da parte dei soci esperti nel settore.

Lascia un commento sul sito e rispondi all'autore

I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dalla segreteria.

Eventi SIDeMaST

Stato iscrizione