Micreos ottiene 12 milioni di euro per lo sviluppo di nuovi prodotti contenenti Staphefekt


19 febbraio 2016 - 11:27Rassegna stampa


La casa farmaceutica olandese specializzata in biotecnologie Micreos ha annunciato oggi l'ottenimento di un nuovo investimento di 12 milioni di euro per lo sviluppo a livello globale di nuovi prodotti contenenti Staphefekt, la propria tecnologia antibatterica a base di lisina. Micreos intende utilizzare i fondi, che fluiranno fino al 2017, per lo sviluppo a livello globale di Staphefekt™ come prodotto soggetto a prescrizione medica.

Riconosciuta come leader nel settore, Micreos è impegnata nello sviluppo di una tecnologia antibatterica mirata che possa imporsi come alternativa sostenibile agli antibiotici.

Gladskin è il primo prodotto a base di lisina (enzima) registrato per uso umano. Nello specifico, combatte lo stafilococco aureo, includendo lo Staphylococcus aureus meticillino-resistente su cute intatta.

Staphefekt™ è stato lanciato nel 2013 come composto attivo contenuto in Gladskin, prodotto per la cura di malattie cutanee quali eczema, rosacea e acne. Le creme e i gel Gladskin contenenti Staphefekt™ sono stati testati mediante studi prospettici presso l'Erasmus Medical Centre di Rotterdam. I risultati hanno dimostrato che l'uso quotidiano di Gladskin contro lo stafilococco aureo sulla cute determina una significativa riduzione dei sintomi infiammatori associati a eczema, rosacea e acne.

Negli ultimi anni è stata accertata la stretta relazione tra la gravità dell'eczema e la colonizzazione da parte dello stafilococco aureo, identificato come fattore scatenante indipendente dei sintomi infiammatori tipici degli eczema, tra cui prurito, arrossamento, formazione di scaglie e infezione.

Diversamente dagli antibiotici, Staphefekt™ attacca solo i batteri dannosi, lasciando intatti i batteri cutanei benefici. Per questa ragione Staphefekt™ può essere utilizzato come terapia di mantenimento a lungo termine per malattie cutanee croniche. Grazie al modo unico in cui agisce, si ritiene che Staphefekt™ non induca farmacoresistenza, pertanto la casa farmaceutica sta conducendo studi clinici per la prescrizione di Staphefekt™ come migliore alternativa agli antibiotici nel trattamento di eczema, infezioni di lesioni causate da diabete e scottature.

"Siamo felici del nuovo flusso di finanziamenti. Conferma la fiducia continua riposta dagli investitori nella nostra tecnologia. Un sostegno simile viene anche dal feedback molto favorevole dei pazienti nel canale OTC," ha commentato il CEO Mark Offerhaus. "Inoltre, sembra chiaro che attualmente le necessità di molti pazienti affetti da malattie cutanee non trovano risposta. La ricerca clinica è costosa e richiede moltissimo tempo, tuttavia i milioni di pazienti che soffrono di infezioni cutanee legate allo stafilococco aureo, come gli eczema, trarranno beneficio dagli sviluppi resi possibili dal nuovo finanziamento".

Inserito da segreteria SIDeMaST

La rassegna stampa contiene articoli di interesse dermatologico tratti da testate nazionali e non intende fornire una revisione critica né essere una fonte di notizie scientificamente validate. Si accettano (e sono bene graditi) commenti da parte dei soci esperti nel settore.

Lascia un commento sul sito e rispondi all'autore

I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dalla segreteria.

Eventi SIDeMaST

Stato iscrizione