Melanoma, prevenzione con filtri solari non basta


17 giugno 2014 - 19:11Rassegna stampa


Ricerca conferma,contro tumore pelle serve stare all'ombra

Una nuova ricerca conferma che applicare uno schermo solare sulla pelle mentre si sta sotto il solleone non basta ad evitare il rischio che si sviluppi il melanoma. Ci vogliono più accorgimenti, come stare all'ombra quando il sole è forte. Lo sostengono i ricercatori dell'Istituto di ricerca sul cancro della University of Manchester insieme ai colleghi dello stesso istituto di Londra con una ricerca pubblicata su Nature.

Gli studiosi hanno condotto un esperimento per valutare gli effetti dei raggi ultravioletti applicando creme protettive su topolini di laboratorio predisposti al melanoma. Gli schermi non eliminano del tutto i danni dei raggi UV a livello cellulare. "I raggi UV - spiegano gli autori - modificano il DNA delle cellule della pelle e danneggiano il gene P53, coinvolto nella formazione del melanoma, aumentando quindi il rischio che si sviluppi il tumore. Gli schermi solari riducono la quantità dei danni cellulari ma i raggi solari danneggiano comunque il gene in questione". Precisa Richard Marais, dell'Istituto di ricerca sul cancro di Londra a capo dell'indagine: "Il nostro studio dimostra l'importanza di combinare l'uso dei filtri solari con altre strategie per proteggere la pelle, come indossare cappelli e abiti anti-raggi e soprattutto rimanere all'ombra quando il sole è forte".

Inserito da segreteria SIDeMaST

La rassegna stampa contiene articoli di interesse dermatologico tratti da testate nazionali e non intende fornire una revisione critica né essere una fonte di notizie scientificamente validate. Si accettano (e sono bene graditi) commenti da parte dei soci esperti nel settore.

Lascia un commento sul sito e rispondi all'autore

I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dalla segreteria.

Eventi SIDeMaST

Stato iscrizione