Melanoma. Aifa approva rimborsabilità per ipilimumab


04 Aug 2012 10:28 Rassegna stampa


La Commissione Tecnico Scientifica (CTS) dell'Agenzia Italiana del Farmaco, riunita in seduta odierna, ha approvato la rimborsabilità del farmaco ipilimumab per il trattamento del melanoma avanzato (non resecabile o metastatico) negli adulti che hanno ricevuto una precedente terapia. L'iter proseguirà con il passaggio al Comitato Prezzi e Rimborso (CPR) dell'AIFA.

Ipilimumab, è un anticorpo monoclonale. E' stato creato per legarsi a una proteina denominata CTLA-4, che è presente sulla superficie delle cellule T (un tipo di globuli bianchi), e bloccare la sua attività. La proteina CTLA-4 inibisce l'attività delle cellule T. Ipilimumab, bloccando la CTLA-4, permette l'attivazione e la diffusione delle cellule T, che si infiltrano nelle cellule tumorali rimaste nell'organismo dopo una precedente terapia e le distruggono.

Il farmaco ha dimostrato di migliorare la sopravvivenza generale. I pazienti in trattamento o in terapia combinata sono sopravvissuti per circa 10 mesi, rispetto ai 6 mesi registrati nel caso di monoterapia con gp100.

Vedi scheda informativa completa dell'Ema.

Inserito da segreteria SIDeMaST