La natura che cura le scottature da spiaggia


13 agosto 2016 - 16:17Rassegna stampa


A chi non è capitato almeno una volta nella vita di dover combattere con le scottaturerimediate durante una lunga giornata di sole sulla spiaggia. Non è mai piacevole curare le ustioni e alleviare il senso di dolore e fastidio che provocano e se anche, nonostante le dovute precauzioni, come quelle di usare una buona crema solare e di non esporsi al sole durante ore più calde, non si dovesse riuscire a scampare agli effetti dei bollenti raggi solari, può essere un "rimedio della nonna" a rendere più sopportabile e veloce il decorso delle scottature. Sebbene siano molti, infatti, i prodotti per ustioni ed eritemi solari proposti in questo periodo dell'anno, quando se ne sceglie uno non si ha mai la certezza di ciò che ci si sta spalmando sulla pelle. Ed è qui che entrano in scena i rimedi naturali, basati su prodotti che non hanno bisogno di una lunga lista di ingredienti per essere identificati. Sono davvero moltissime, in natura, le sostanze benefiche per l'organismo che possono sostituire, in alcuni casi, i prodotti chimici ottenuti artificialmente, basta conoscerli ed apprenderne le proprietà.

Se i raggi UVA e UVB dovessero aver lasciato sulla pelle spiacevoli e dolorose tracce del loro passaggio, dunque, nella maggior parte dei casi basta aprire la dispensa per trovare una soluzione efficace. Per alleviare la sensazione di bruciore, si può, innanzitutto, concedersi un bagno rinfrescante a base di acqua, aceto di mele, bicarbonato e sale grosso. Anche con l'amido si può realizzare un piacevole bagno rinfrescante, perfetto per affrontare una nottata di bruciori. L'amido in polvere può essere facilmente acquistato in farmacia e, qualora non si avesse la possibilità di concedersi un lungo bagno, basterà realizzare un impacco con del pane bagnato avvolto in un panno di stoffa. Il sollievo sarà immediato ma se ancora ci si dovesse sentire avvampare, ci sono altri prodotti tutti naturali che possono essere di grande aiuto. Le proprietà lenitive e addolcenti dell'aloe vera sono ormai note a molti. Dalle foglie di questa pianta benefica si ricava un gel perfetto per dare sollievo in caso di scottature ed eritemi solari, soprattutto se addizionato con un poco di olio essenziale di lavanda. Non tutti sanno, invece, che anche appoggiando le bucce di banana o quelle di patate direttamente sulle zone scottate può rendere il dolore più sopportabile in un quarto d'ora soltanto.

Anche il tè è un vero portento. Con il tè verde si possono preparare bagni rinfrescanti o impacchi lenitivi, mentre con una bustina di tè nero imbevuta di acqua fredda si possono trattare le zone scottate che potranno trarre giovamento dalle proprietà benefiche dei tannini. Anche l'olio di mandorla, di oliva e di cocco sono perfetti per nutrire la pelle danneggiata dal sole così come il cetriolo che, una volta frullato, regala una lozione super rinfrescante che dona immediato sollievo alla pelle scottata.

Inserito da segreteria SIDeMaST

La rassegna stampa contiene articoli di interesse dermatologico tratti da testate nazionali e non intende fornire una revisione critica né essere una fonte di notizie scientificamente validate. Si accettano (e sono bene graditi) commenti da parte dei soci esperti nel settore.

Lascia un commento sul sito e rispondi all'autore

I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dalla segreteria.

Eventi SIDeMaST

Stato iscrizione