Euromelanoma Day, come proteggere la pelle dai danni del sole


12 May 2015 10:48 Rassegna stampa


L'arrivo improvviso di un caldo decisamente estivo fa subito venire voglia di sfoggiare un'abbronzatura dorata. Ma attenzione a non strafare né con l'esposizione al sole, né con i lettini solari. A riportare l'attenzione sui rischi del sole è la Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse (SIDeMaST) che in occasione dell'Euromelanoma Day ha organizzato per oggi e domani varie iniziative di sensibilizzazione con la possibilità di effettuare in alcuni centri uno screening gratuito. Mira alla sensibilizzazione anche la campagna virale "Diventa Skin Checker" che insegna a fare un primo auto-test con il metodo ABCDE

Che cos'è il melanoma

Il melanoma è il tumore cutaneo più aggressivo in termini di mortalità. Può insorgere in qualsiasi aree cutanea e nel 30-50% dei casi nel contesto di un nevo preesistente o di un nevo congenito. Si tratta di un tumore maligno che generalmente si sviluppa nelle cellule cutanee addette alla produzione di melanina (melanociti). Nella maggior parte dei casi le cellule tumorali cominciano a crescere nello strato più profondo dell'epidermide. Il melanoma si presenta generalmente come una macchia di colore marrone scuro-nero, con bordi irregolari e forma asimmetrica e può insorgere su un neo preesistente, ma più frequentemente compare sulla pelle sana. In alcuni soggetti possono svilupparsi due o più melanomi. Nell'uomo la sede più frequentemente colpita (80% dei casi) è rappresentata dal tronco, mentre nella donna si localizza prevalentemente (50% dei casi) agli arti inferiori e, con frequenza minore, al tronco.

Inserito da segreteria SIDeMaST

Approfondimenti

FonteLa Repubblica
AutoriIrma D'Aria
Link fonteLink articolo originale
Argomenti correlati melanoma euromelanoma day

SIDeMaST è su Facebook

Segui la pagina e diffondi la cultura dermatologica condividendo i contenuti.