Dermatite atopica per 1 mln bimbi italiani, è scritta nei geni


11 giugno 2014 - 13:29Rassegna stampa


Cambio di rotta nella diagnosi e nella terapia della dermatite atopica dei bambini, problema della pelle che ne colpisce circa 1 milione in tutta Italia. Partendo dalle indicazioni che arrivano dalle società scientifiche americane, infatti, anche nel Belpaese i pediatri avvertono: la scienza ha fatto passi avanti enormi e si è finalmente compreso che non è un disturbo provocato da agenti allergizzanti, dal latte ai pollini, bensì insito nei geni del piccolo paziente. Tanto che a breve saranno anche messe a punto specifiche linee guida. Se ne parla in occasione dell'International Pediatric Workshop in corso a San Pietroburgo.

"Anche attraverso la revisione della letteratura scientifica relativa agli anni 2008-2014 - spiega Giuseppe Mele, presidente di Paidoss (Osservatorio nazionale sulla salute dell'infanzia e dell'adolescenza) e della Simpe (Società italiana medici pediatri) - abbiamo iniziato un percorso di cambiamento: finora si è sempre pensato che, quando si parla di dermatite atopica, l'allergia fosse al centro del processo che crea il problema. Poi, in molti casi, quando si vanno a fare le prove allergiche a latte, polvere, pelo di animale, pollini, non viene fuori mai nulla".

"Grazie all'analisi dei dati e alle nostre constatazioni - prosegue il pediatra - abbiamo capito che è la cute il fulcro del problema, e anche dal punto terminologico non dovremmo più parlare di dermatite atopica, bensì di 'eczema costituzionalè. Si tratta infatti di un problema di costituzione, ereditario, che certamente può rispondere ad agenti fisici irritativi. Ma è la cute a essere al centro del processo infiammatorio e non bisogna quindi trattare le allergie ad esempio eliminando il latte, ma curando la pelle con prodotti non sistemici, ma topici, emollienti non cortisonici che finora erano considerati solo complementari alla terapia. Al forum internazionale di Paidoss che si terrà a Napoli a settembre presenteremo quindi le linee guida italiane sull'eczema costituzionale".

Inserito da segreteria SIDeMaST

La rassegna stampa contiene articoli di interesse dermatologico tratti da testate nazionali e non intende fornire una revisione critica né essere una fonte di notizie scientificamente validate. Si accettano (e sono bene graditi) commenti da parte dei soci esperti nel settore.

Lascia un commento sul sito e rispondi all'autore

I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dalla segreteria.

Eventi SIDeMaST

Stato iscrizione