Condilomi acuminati ano-genitali, efficaci i nitriti acidificati


07 maggio 2015 - 07:40Rassegna stampa


Dosi topiche elevate di nitrito di sodio e acido citrico possono guarire i condilomi ano-genitali in circa un terzo dei pazienti, secondo uno studio pubblicato su Jama dermatology e coordinato da Willem van der Meijden del Dipartmento di dermatologia, Havenziekenhuis, di Rotterdam in Olanda.

«Le verruche ano-genitali, o condilomi acuminati, sono un disturbo comune associato a significativi disagi fisici e psicologici e causano sostanziali costi sanitari» esordisce l'autore, che assieme ai colleghi ha verificato l'efficacia dell'applicazione topica di ossido nitrico erogato utilizzando nitrito acidificato e somministrato durante uno studio multicentrico, randomizzato, controllato condotto in 40 cliniche urologiche europee tra dicembre 2001 e gennaio 2003.

I partecipanti, tutti volontari maschi e femmine di età superiore ai 18 anni con un numero di verruche anogenitali esterne compreso tra 2 e 50, sono stati randomizzati a un gruppo di controllo trattato con placebo e a un braccio di trattamento che ha ricevuto tre dosi di nitrito acidificato applicato localmente per 12 settimane con ulteriori 12 settimane di follow-up e visita finale il 14 gennaio 2003.

Il trattamento attivo è stato suddiviso in dose bassa (nitrito di sodio al 3% con acido citrico al 4,5% in crema due volte al giorno), dose media (nitrito di sodio al 6% con acido citrico al 9% in crema una volta al giorno di notte e placebo al mattino) e dose alta (nitrito di sodio 6% con acido citrico 9% in crema due volte al giorno). «L'outcome primario era la percentuale di pazienti con guarigione completa delle verruche, e quelli secondari erano la riduzione delle verruche e la sicurezza della terapia» dice il ricercatore. La risoluzione completa dei condilomi è stata raggiunta nel 14%, 15%, 23% e 31% dei casi trattati rispettivamente con placebo, basse, medie e alte dosi. Il trattamento non ha causato eventi avversi gravi, anche se è stata notata irritazione locale. «Questi risultati dimostrano il concetto che il nitrito acidificato è efficace nel trattamento delle verruche anogenitali, e individuano la dose efficace necessaria» conclude van der Meijden.

Inserito da segreteria SIDeMaST

La rassegna stampa contiene articoli di interesse dermatologico tratti da testate nazionali e non intende fornire una revisione critica né essere una fonte di notizie scientificamente validate. Si accettano (e sono bene graditi) commenti da parte dei soci esperti nel settore.

Lascia un commento sul sito e rispondi all'autore

I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dalla segreteria.

Eventi SIDeMaST

Stato iscrizione