Cellule immunitarie modificate per combattere melanoma


26 luglio 2013 - 16:46Rassegna stampa


Un gruppo di ricercatori della Duke University è riuscito a modificare geneticamente alcune cellule del sistema immunitario in modo da far loro riconoscere e eliminare le cellule cancerose del melanoma. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Journal of Clinical Investigation. Le cellule dell'organismo che sono sotto stress o danneggiate presentano sulla propria superficie dei frammenti di proteine chiamati immunoproteasomi: questi sono individuati dalla cellule dentritiche che poi provvedono a distruggere la cellula danneggiata.

Gli immuoproteasomi non sono però prodotti dalle cellule della maggior parte dei cancri, incluso il melanoma e quindi i tumori sono al riparo dal sistema immunitario. Gli scienziati hanno allora ingegnerizzato le cellule dendritiche in modo da riconoscere gli antigeni cancerosi associati alle cellule del melanoma e poi li hanno iniettati in alcuni pazienti. In generale, quelli in cui la malattia era in remissione, hanno mostrato una risposta immunitaria più durevole e una minore circolazione di cellule del melanoma,; quelli in cui la malattia era attiva, hanno mostrato una risposta clinica completa o parziale.

Inserito da segreteria SIDeMaST

La rassegna stampa contiene articoli di interesse dermatologico tratti da testate nazionali e non intende fornire una revisione critica né essere una fonte di notizie scientificamente validate. Si accettano (e sono bene graditi) commenti da parte dei soci esperti nel settore.

Lascia un commento sul sito e rispondi all'autore

I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dalla segreteria.

Eventi SIDeMaST

Stato iscrizione