Candida, colpisce 7 donne su 10. E molte rinunciano al sesso


08 maggio 2014 - 17:39Rassegna stampa


Otto italiane su dieci rinunciano al sesso per colpa della candida. È quanto emerge da un sondaggio online su 3mila persone della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO). La candida è un fungo comune, ma insidioso: se sottovalutato, può rovinare la serenità di coppia e il benessere fisico. È la Candida Albicans, responsabile della candidosi, uno dei più diffusi disturbi ginecologici: la sperimenta almeno una volta nella vita il 70% delle italiane, e ci fanno i conti il 28% delle adolescenti e il 25% delle mamme in dolce attesa. I sintomi sono prurito, dolore e perdite. E nell'83% dei casi mina decisamente la qualità di vita nel suo complesso: quando il fungo colpisce, 8 pazienti su 10 rinunciano ai rapporti sessuali. «La candida è un fastidioso problema che interessa sempre più sia donne che uomini - afferma Paolo Scollo, presidente della SIGO -. Il 76% delle italiane afferma che anche il partner ha avuto problemi con l'infezione micotica. Il disturbo, se non curato, può essere trasmesso e crea l'effetto "ping pong" nella coppia».

Sei regole da seguire

Stress, dieta troppo ricca di zuccheri e lieviti, vestiti stretti e biancheria sbagliata sono alcune delle principali cause della candida. Per prevenire ricadute, la SIGO raccomanda di seguire sei regole: lavare accuratamente la zona intima con detergenti a pH fisiologico (pH 4 o 5), evitando saponi aggressivi e deodoranti intimi; nella scelta della biancheria evitare fibre sintetiche o artificiali (utili gli slip in fibroina di seta, una fibra naturale che contrasta la colonizzazione del fungo); seguire una dieta varia ed equilibrata, ricca di frutta e verdura; utilizzare sempre il profilattico durante ogni tipo di rapporto sessuale; rivolgersi al medico se compaiono sintomi come bruciore, prurito, perdite, difficoltà a urinare e dolore durante il rapporto; non indossare indumenti eccessivamente aderenti.

Inserito da segreteria SIDeMaST

La rassegna stampa contiene articoli di interesse dermatologico tratti da testate nazionali e non intende fornire una revisione critica né essere una fonte di notizie scientificamente validate. Si accettano (e sono bene graditi) commenti da parte dei soci esperti nel settore.

Lascia un commento sul sito e rispondi all'autore

I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dalla segreteria.

Eventi SIDeMaST

Stato iscrizione