Bellezza: pelle giovane più a lungo con 1 ora di sport al giorno


10 aprile 2014 - 17:09Rassegna stampa


'Mens sana in corpore sanò: è questo lo spirito con cui il Provveditorato agli Studi di Napoli ha accolto l'invito degli organizzatori della Coppa Davis a portare circa 300 studenti di 12 diverse scuole secondarie di Napoli alla manifestazione "Sport e Salute", che si terrà domani, sabato 5 aprile, alle ore 10.30, presso il villaggio Coppa Davis.

"Lo sport e la salute - Gabriella Fabbrocini, Docente di Dermatologia e Venereologia presso l'Università "Federico II" di Napoli e coordinatrice dell'incontro - sono un binomio inscindibile, soprattutto per gli adolescenti, per i quali, secondo le ultime ricerche, l'aspetto estetico sarebbe al primo posto nella lista dei loro desideri". Lo sport, dunque, come soluzione per arginare i problemi di sovrappeso e obesità e per prevenire i rischi di cardiovascolari in età adulta? "Certamente, ma non si tratta solo di questo. Il Prof. Fallon ed altri studiosi dell'Università di Oxford hanno dimostrato come i soggetti che non praticano sport vadano maggiormente incontro a problematiche cutanee, soprattutto acne e psoriasi", precisa l'esperta.

Non c'è da stupirsi, quindi, di questo legame tra mancata attività fisica e peggioramento delle condizioni della pelle. Spiega, infatti, Gabriella Fabbrocini: "Non fare sport alimenta l'infiammazione alla base delle due suddette patologie. Ciò è da mettere in relazione sia alla maggiore quota di glucosio che rimane nel sangue e non viene bruciata dall'attività fisica, sia al maggior livello di stress cui è sottoposto il nostro corpo". "Lo stress fa innalzare la produzione di cortisolo, un ormone secreto dalle ghiandole surrenali, che può aggravare le patologie citate" chiarisce la specialista.

Lo sport, riducendo questo fattore e facendo innalzare il livello di endorfina - un ormone prodotto dal nostro corpo con proprietà analgesica ed eccitante, più comunemente noto come "ormone della felicità" - migliora le condizioni psicofisiche e, indirettamente, arreca benefici alla pelle. "Non dimentichiamo, inoltre, che fare sport nell'età della pubertà avrà benefici anche a lungo termine, preservando la pelle ed evitando la comparsa delle rughe.

Fare sport significa aumentare la gittata cardiaca, la perfusione dei tessuti, la disponibilità di nutrienti a livello cutaneo e quindi lo stimolo alla neocollagenesi. L'induzione alla neocollagenesi passa anche attraverso un'eliminazione delle cellule morte e un aumento del turnover cellulare per far sì che la pelle risulti più nutrita e ossigenata. Insomma, muoversi con continuità in età adolescenziale significa invecchiare meglio".

Inserito da segreteria SIDeMaST

La rassegna stampa contiene articoli di interesse dermatologico tratti da testate nazionali e non intende fornire una revisione critica né essere una fonte di notizie scientificamente validate. Si accettano (e sono bene graditi) commenti da parte dei soci esperti nel settore.

Lascia un commento sul sito e rispondi all'autore

I commenti sono soggetti a moderazione: non saranno pubblicati immediatamente ma dovranno essere approvati dalla segreteria.

Eventi SIDeMaST

Stato iscrizione