Al via progetto Lombardia psoriasi, network ospedali per malati


26 May 2010 01:19 Rassegna stampa


Assicurare il migliore sostegno possibile ai malati di psoriasi. Questo l'obiettivo del «Progetto Lombardia Psoriasi», l'alleanza virtuosa fra le principali strutture ospedaliere e i centri specializzati della regione lombarda.

Il progetto, patrocinato dalla Regione e presentato nel corso di un incontro organizzato da Gianfranco Altomare, Ordinario di Dermatologia all'Università di Milano e Responsabile della Dermatologia dell'Irccs Istituto Ortopedico Galeazzi, prevede la creazione di un network di centri specializzati nella cura di questa patologia, tra i diversi specialisti afferenti a più strutture del territorio lombardo e i medici di base, con lo scopo di favorire l'accesso ai servizi socio-sanitari da parte dei malati di psoriasi in Lombardia e di ottimizzare il processo di diagnosi e cura della malattia.

Tale processo informatizzato, spiega una nota, consentirà di agevolare lo scambio di informazioni e di condividere in rete le schede dei pazienti - compilate con parametri uguali e comuni - per assicurare loro uniformità sia dei trattamenti che delle cure farmacologiche in qualsiasi struttura appartenente al network si rechino.

L'adozione di protocolli farmacologici concordati e di terapie standardizzate e approvate in tutte le strutture del Progetto Lombardia Psoriasi, garantiranno, attraverso l'intermediazione del medico di base e di un call center dedicato (800.123.996 con orario dalle 8,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00), puntualità e continuità nei trattamenti, oltre che l'accesso immediato alle strutture sanitarie Psocare pià vicine sul territorio.

Il territorio lombardo coperto dal servizio interessa al momento i capoluoghi e le province di Milano, Brescia, Lecco e Varese ed, entro la fine di quest'anno, il Progetto Lombardia Psoriasi sarà attivo in tutta la regione.

La psoriasi è una delle principali malattie croniche della pelle che colpisce oggi 130 milioni di persone - di cui 3 milioni solo in Italia - quasi il 4% della popolazione mondiale, di cui una percentuale tra il 10 e il 40% sviluppa anche artrite psorisiaca (dati ADIPSO).

Inserito da segreteria SIDeMaST