Con Quota 100 in 3 anni potrebbero uscire 38 mila medici


25 Sep 2019 01:09 Rassegna stampa


Tra il 2019 e il 2021 utilizzando ‘Quota 100’ possono chiedere di andare in pensione tutti i dirigenti medici del Servizio sanitario nazionale nati tra il 1954 e il 1959: sei classi che corrispondono a 38 mila camici bianchi su 105 mila. Sono le stime, anche in base ai dati INPS, elaborate dal sindacato medici e dirigenti sanitari del Ssn Anaao Assomed. Tuttavia, spiega il segretario nazionale Carlo Palermo, “si ritiene che ad uscire tra il 2019 e il 2021 saranno effettivamente 24 mila medici, 8 mila all'anno.

Il freno sta nelle penalizzazioni del sistema ‘Quota 100’: a partire dalle limitazioni sulla libera professione, al divieto di cumuli, al taglio calibrato sul livello di contribuzione”. Non va meglio sul fronte degli infermieri. Secondo gli standard internazionali, negli ospedali il rapporto tra infermieri e pazienti deve essere di 1 a 6. “Se le uscite con ‘Quota 100’ saranno come indicano le stime, in regioni come la Campania dove attualmente c'è 1 infermiere per 16-17 pazienti, si potrebbe arrivare a un rapporto di 1 a 19”, mette in evidenza la Federazione. “Le Regioni maggiormente in sofferenza sono quelle del Sud - conclude Aceti, - in piano di rientro”.

Inserito da segreteria SIDeMaST

Approfondimenti

FonteAnsa
Titolo originaleCon Quota 100 in 3 anni potrebbero uscire 38 mila medici
Link fonteLink articolo originale

SIDeMaST è su Facebook

Segui la pagina e diffondi la cultura dermatologica condividendo i contenuti.

Ti è piaciuto questo contenuto?