Acne, allo studio un vaccino da somministrare in unica dose


21 Nov 2018 09:36 Rassegna stampa


Gli specialisti, riuniti a Parigi per il congresso dell’European Academy of Dermatology and Venereology (Eadv) , hanno salutato con interesse una ricerca americana condotta alla University of California di San Diego, pubblicata sul Journal of Investigative Dermatology, che potrebbe aprire la strada a un nuovo vaccino anti-acne.

L’idea è di arrivare a un’unica dose capace di stimolare la produzione di anticorpi per neutralizzare una tossina che dà il via all’infiammazione causa dell’acne. “La ricerca è molto interessante e potrebbe portare a risultati concreti nel giro di breve tempo” commenta Piergiacomo Calzavara Pinton , ordinario di Dermatologia all’Università di Brescia e presidente di SIDeMaST, la Società italiana di dermatologia e malattie sessualmente trasmesse.

L’acne è una malattia complessa. “Uno dei fattori coinvolti è l’iper-proliferazione delle ghiandole sebacee - precisa Calzavara Pinton -, provocata da un eccesso di estrogeni, che, proprio grazie al fatto che sono prodotti anche dalle surrenali, possono giocare un ruolo nel sesso maschile”.

Ecco perché, in alcuni casi, funziona la pillola contraccettiva, riservata ovviamente alle donne. “Secondo elemento: una maggiore tendenza alla cheratinizzazione del follicolo pilo-sebaceo - continua Calzavara Pinton -. Questa situazione non causa una maggiore produzione di sebo, ma è motivo di infiammazione e anche di proliferazione batterica”.

Se è prevalente questa condizione, i retinoidi, derivati dalla vitamina A, sono la terapia di elezione.

“E infine ci sono i batteri - spiega Calzavara Pinton -, che proliferando oltre misura, provocano le lesioni e l’infiammazione della cute”. Ecco perché gli antibiotici sono un altro caposaldo del trattamento. Ma non sempre queste terapie portano a buoni risultati: i trattamenti oggi disponibili non risultano efficaci o non sono tollerati in almeno l’85 per cento degli adolescenti.

Secondo uno studio, pubblicato sul British Journal of Dermatology, nel primo anno dopo la diagnosi di acne, le persone avrebbero addirittura un rischio aumentato del 63 per cento di andare incontro a depressione maggiore.

Inserito da segreteria SIDeMaST

Approfondimenti

FonteCorriere.it
Titolo originaleAcne, allo studio un vaccino da somministrare in unica dose
Link fonteLink articolo originale
Argomenti correlati acne vaccino

SIDeMaST è su Facebook

Segui la pagina e diffondi la cultura dermatologica condividendo i contenuti.

Ti è piaciuto questo contenuto?