70% pazienti mente al proprio medico


20 Dec 2018 09:05 Rassegna stampa


Pazienti poco sinceri con i medici durante le visite. Ben 7 su 10 mentono, evitando di riferire tutte le informazioni utili. Non dicono tutta la verità sull'alimentazione, sull'attività fisica, sull'adesione alle terapie e sulla regolarità delle cure.

Un comportamento potenzialmente a rischio per la salute, svelato da uno studio americano realizzato su 4.500 persone dai ricercatori in Scienze sociali del Middlesex Community College (Massachusetts) e pubblicato su Jama Medical Education.

I pazienti, intervistati su Internet, dovevano indicare - per sette categorie di informazioni - se avevano mentito, od omesso la verità al proprio dottore durante un consulto.

La maggior parte degli intervistati (70%) ha ammesso di non avere, deliberatamente, fornito tutte le informazioni richieste. In particolare, più di un terzo ha ammesso di non aver mostrato il proprio disaccordo con il clinico; un quarto non ha capito le 'istruzioni' ma non lo ha detto; uno su 5 non ha seguito correttamente il trattamento; l'11% ha preso terapie prescritte ad altri senza poi ammetterlo con il medico. I dati, precisano i ricercatori, dimostrano che i camici bianchi molto spesso si prendono cura dei propri pazienti senza avere tutte le informazioni necessarie.

A 'frenare' gli assistiti, secondo gli stessi intervistati, la volontà di non essere giudicati 'cattivi pazienti' oppure l'idea che l'informazione 'nascosta' non cambi nulla. Ma c'è anche chi “non vuole far perdere tempo” al medico. I ricercatori ricordano che la relazione di cura e la fiducia reciproca ha effetti importanti sulla salute. Ma sottolineano anche che i medici, in genere, hanno piuttosto chiara l'attitudine dei pazienti a non dire tutta la verità.

Inserito da segreteria SIDeMaST

Approfondimenti

FonteAdnKronos Salute
Titolo originaleSanità: studio, 70% pazienti mente al proprio medico
Link fonteLink articolo originale

SIDeMaST è su Facebook

Segui la pagina e diffondi la cultura dermatologica condividendo i contenuti.