Dermatite atopica. In bambini e ragazzi, i probiotici riducono gravità e uso di steroidi


15 May 2018 01:55 Rassegna stampa


Un integratore a base di probiotici, da assumere per via orale, sarebbe in grado di ridurre la gravità della dermatite atopica e l'uso di steroidi per via topica nelle fasi di riacutizzazione. E' quanto emerge da uno studio coordinato da Vincente Navarro-Lopez della Saint Anthony Catholic University San Antonia in Murcia (Spagna). I risultati sono stati pubblicati da JAMA Dermatology.

Lo studio

Navarro-Lopez e colleghi hanno condotto uno studio randomizzato di 12 settimane su 50 bambini e ragazzi di età compresa tra quattro e 17 anni con un indice SCORAD, che misura la gravità della dermatite atopica, moderato. Il gruppo trattato riceveva una capsula di polvere liofilizzata contenente ceppi di Bifidobacterium lactos CECT 8145, B. longum CECT 7347 e Lactobacillus casei CECT 9104. Rispetto al placebo, i ragazzi che assumevano i probiotici avevano una riduzione statisticamente significativa di 19,2 punti nel punteggio SCORAD alla fine del trattamento di 12 settimane.

Inoltre, i ricercatori hanno riscontrato una riduzione anche nell'uso di steroidi per via topica nelle riacutizzazioni, con 7,7% nel gruppo trattato con i probiotici contro 10,8% tra quelli trattati con placebo. "Le alterazioni del microbiota potrebbero, almeno in parte, spiegare alcune patologie epidemiche come l'obesità e la dermatite atopica", spiega Vincente Navarro-Lopez. "Noi ipotizziamo che modificando il microbiota si possano migliorare queste malattie", ha concluso Navarro-Lopez.

Inserito da segreteria SIDeMaST